Lipolisi Trasduttiva

Ti libera subito da grasso e cellulite in 15 minuti.

Veloce

Basta una seduta al mese di 10/20 minuti, ripetuta per 5/6 volte

Sicuro

La lipolisi trasduttiva IOscultó, rispetta tutte le norme di sicurezza sulla pelle ed è conforme al decreto 206 del 15/10/2015”

Tecnologicamente avanzato

Al momento è la prima ed unica tecnologia di questo tipo presente nel mercato dell'estetica.

IOscultò - La lipolisi trasduttiva

Lipolisi

Processo per cui si scindono e si smaltiscono le riserve di grasso riducendo il tessuto adiposo.

Trasduzione

Capacità di una cellula di convertire uno stimolo esterno in una particolare risposta cellulare.

In termini pratici la lipolisi trasduttiva agisce tramite speciale manipolo che, appoggiato sulla cute,  svolge un piacevole massaggio. Rivestito in materiale morbido, che nasconde un’anima in lega di titanio, lo strumento emette micro-vibrazioni che vengono trasmesse in modo unidirezionale alla zona adiposa e cellulitica. È importante che il macchinario venga utilizzato da una operatrice esperta che sappia impostarlo in maniera corretta e che sappia con quale pressione e manualità operare.

Le cellule adipose (grasso) e gli altri tessuti vengono attraversati da compressioni intermittenti a forte intensità, l’energia cinetica sprigionata crea uno strappo nelle membrane che fanno fuoriuscire il loro contenuto (svuotandosi dai trigliceridi). Così facendo i trigliceridi, o lipidi, si trovano all’esterno, nella matrice connettiva extracellulare dove vengono veicolati al fegato attraverso la circolazione linfatica e sanguigna come fossero grassi provenienti dallo stomaco assimilati attraverso l’alimentazione e quindi eliminati attraverso le normali vie metaboliche. Ciò che rimane delle cellule adipose svuotate verrà eliminato nelle settimane successive attraverso l’azione dei macrofagi, cellule specializzate che inglobano, digeriscono ed eliminano rifiuti e tessuti danneggiati. La Lipolisi Trasduttiva agisce solo sulle cellule adipose e non danneggia gli altri tessuti: infatti le micro-vibrazioni emesse dal manipolo massaggiante agiscono in modo diverso a seconda del tessuto che attraversano (ossa, tessuti molli, cute).  Sono selettive perché danneggiano solo le cellule più morbide (come gli adipociti). In generale il loro utilizzo modifica la permeabilità delle membrane cellulari e induce un miglioramento del metabolismo cellulare, stimolando i naturali processi biologici di riparazione; per cui sono indicate per il trattamento dei tessuti fibrosi tipici della cellulite anche in stadio avanzato, oltre che per le adiposità localizzate.

Il trattamento induce un effetto stimolante sul tessuto connettivo fino a raggiungere gli strati profondi del derma, migliora la vascolarizzazione accelerando il flusso linfatico e riduce la stasi, gli edemi e la ritenzione di liquidi. Contemporaneamente nel derma si generano nuove fibre di collagene, che rafforzano l’epidermide determinando una superficie più regolare migliorando notevolmente il fastidioso aspetto a “buccia d’arancia”. I risultati sono immediatamente visibili con pochi minuti di trattamento; mediamente a seconda del tipo di cellulite e quantità di grasso sono indicate 4/5 applicazioni (da 4/5 minuti per zona fino a un massimo 15 minuti a seduta) da effettuare una volta al mese. La Lipolisi Trasduttiva è indicata solo per pannicoli di grasso o cellulite localizzati, a poco serve per un dimagrimento generalizzato dove è necessario un approccio più completo (Alimentazione, Trattamenti Coadiuvanti, Attività Fisica).

A differenza della Cavitazione o degli Ultrasuoni che hanno una propagazione ad onde circolari che si allargano e coinvolgono anche tessuti indesiderati, la Lipolisi Trasduttiva con le sue microvibrazioni ad alta frequenza ha una propagazione unidirezionale che si smorza nel tessuto adiposo (come dire che le vibrazioni di un motore si smorzano sui gommini morbidi di appoggio che hanno proprio l’obbiettivo di assorbire le vibrazioni stesse). Il tessuto muscolare sotto il pannicolo adiposo fa da barriera e contiene l’energia la quale verrà completamente assorbita dal grasso (più morbido) che è situato sopra. Un altro esempio semplice per capire come agisce la microvibrazione sul grasso è l’effetto panino: Se hai un grosso panino pieno con patatine, hamburger, verdure e maionese…quando lo schiacci uscirà solo la maionese che è la parte più morbida. Allo stesso modo la microvibrazione crea delle compressioni intermittenti che schiacciano epidermide, derma, grasso e muscoli sottostanti: il grasso si comporterà come la maionese, essendo il tessuto più morbido “nel panino”.

Il trattamento è indolore anzi gradevole ed i risultati ottenuti con 4/5 sedute per zona sono paragonabili ad una liposuzione. Il Trattamento è certificato e conforme al DECRETO 206 del 15/10/2015.

  • Cardiopatie
  • Pacemaker
  • Patologie epatiche e renali
  • Epilessia
  • Tromboflebiti
  • Trombosi
  • Gravidanza
  • Infezioni locali
  • Lesioni locali
  • Noplasie
  • Uso di psicofarmaci
  • Ernia addominale